Cosa puoi fare con GIMP?

In questo articolo potrai scoprire le potenzialità del programma gratuito di creazione di immagini GIMP, in modo da poter decidere se questo software è lo strumento giusto per le tue esigenze di imaging.

GIMP dispone di numerosi strumenti per creare immagini manualmente e automaticamente.

Per sviluppare la competenza nell’uso di questi strumenti, devi prima comprendere i concetti su cui si basano. Questi concetti includono livelli e selezioni.

Cos’è GIMP

GIMP (GNU Image Manipulation Program) è un’applicazione open source disponibile gratuitamente per la creazione e la manipolazione di immagini grafiche che gira sul sistema operativo Linux, su altri sistemi operativi basati su Unix e anche su Windows e Mac OS X.

GIMP è distribuito in base ai termini di licenza definiti dal Progetto GNU.

È probabile che GIMP sia una delle applicazioni opzionali incluse in qualsiasi pacchetto Linux di grandi dimensioni, come quelli distribuiti da Debian e Red Hat.

GIMP offre funzioni di ritocco fotografico, composizione di immagini e creazione di immagini ed è favorevolmente confrontato dagli utenti alle applicazioni Photoshop e Illustrator di Adobe.

Puoi anche scaricarlo direttamente da qui.

Come usare GIMP

Disegni digitali

Usa gli strumenti Pennello, Matita e Gomma di GIMP per creare disegni e dipinti originali.

I campioni di colore ti consentono di scegliere da uno spettro completo di colori e gli strumenti di stratificazione ti consentono di impilare più immagini l’una sull’altra per costruire la tua immagine passo dopo passo.

Ad esempio, se hai dipinto un ritratto ma non hai deciso uno sfondo, prova sfondi diversi su un livello separato dal ritratto.

I livelli ti consentono di creare nuove immagini per un dipinto senza disturbare l’immagine esistente.

Inizia a disegnare in GIMP facendo clic sull’icona del pennello della tavolozza degli strumenti, quindi seleziona un colore facendo clic sul campione di colore superiore nella parte inferiore della tavolozza degli strumenti.

Trascina sulla tela per dipingere con il colore che hai scelto.

Modificare le fotografie

Con GIMP puoi creare effetti fotografici diversi dall’aspetto reale della tua immagine.

Ad esempio, ritaglia una persona in giacca e cravatta in piedi di fronte a un grattacielo, quindi incolla la persona su uno sfondo di un paesaggio desertico.

A tale scopo, fare clic sull’icona del lazo della tavolozza degli strumenti per eseguire lo strumento “Selezione libera“, quindi trascinare il contorno della persona per selezionare la persona.

Fare clic sul comando “Sfumata” del menu “Seleziona“, che consente di fondere realisticamente i bordi della persona con lo sfondo. Digita “5 px” per sfumare il bordo della selezione di cinque pixel, quindi fai clic sul comando “Taglia” del menu “Modifica“.

Apri l’immagine di sfondo del deserto, quindi fai clic sul comando “Incolla” del menu “Modifica” per incollare la persona nel deserto.

Immagini generate al computer

Con CGI, consenti a GIMP di creare immagini in base ai parametri che fornisci.

Per provare CGI con GIMP, fare clic sul sottomenu “Rendering” del menu “Filtro“, quindi fare clic sulla voce “Nuvole a differenza“. Fare clic su “OK” nella casella visualizzata per accettare i parametri predefiniti.

GIMP riempirà la tela di nuvole realistiche che puoi utilizzare per illustrare fumo, nebbia e fenomeni correlati.

Animazioni

Prova quanto segue per vedere come creare un’animazione con GIMP. Apri qualsiasi immagine in GIMP, quindi fai clic con il pulsante destro del mouse su un livello nella finestra “Livelli“.

Fare clic su “Duplica” per creare una copia del livello, quindi ripetere l’operazione per ottenere un totale di due copie.

Usa gli strumenti di pittura o trasformazione di GIMP come “Sposta” o “Ruota” per rendere ogni duplicato leggermente diverso dall’immagine originale. Fai clic sul comando “Salva come” nel menu “File“, quindi digita “MiaAnimazione.gif”.

GIMP ti chiederà con una casella che offre di salvare il file come GIF animata. Fare clic su questa opzione, quindi aprire il file “MiaAnimazione.GIF” in un browser per vedere l’animazione.